Browsing Category

ricette

aperitivi etnico ricette

Aperitivo tra “babe”

27 maggio 2016
IMG_2306

Sì, proprio tra babe detto alla triestina, e mentre cercavo un appiglio scientifico per raccontarvi dell’etimologia del nome, in rete trovo questo Piccolo Vocabolario di Triestino Italiano http://www.atrieste.eu/Pdf/VocabolarioTS.pdf che pubblica il seguente elenco:

Bàba s.f. Donna.

Babàr v. Chiacchierare; spettegolare.

Babàza s.f. Spregiativo per donna, donnaccia.

Babèzo s.f. Pettegolezzo.

Babòn s.f. Donna dalle forme prorompenti.

Ora, se sia nata prima la baba -donna-  o il babàr –lo spettegolare-, a me non è chiaro, al proposito attendo interventi e delucidazioni, ma l’invito all’aperitivo mi è arrivato proprio così: vieni ad un’aperitivo tra babe.

E io sono andata portando da mangiare. Leggi tutto

ricette

Polpette di miglio, melanzane e tofu affumicato

9 maggio 2016
IMG_2090

La mia dieta prosegue con buoni risultati anche se a volte frena la mia creatività e lo stimolo a spignattare. Spesso preferisco un piatto semplice, composto da proteine e verdure, senza cucinare grandi cose e persino rinunciando ai carboidrati previsti dalla nutrizionista che mi segue, anche se al mattino mi concedo del pane di segale con la mia marmellata. Non ho particolare difficoltà a seguire questa dieta. Ora so di non essere una mangiona, ma piuttosto una persona golosa e amante del buon cibo.

Leggi tutto

gluten free pesce piatti unici ricette

Vellutata di cipollotti piselli e patate con gamberi dalla Croazia

28 aprile 2016
IMG_1988

Ritornata da Berlino riprendo gli impegni lasciati in sospeso, tra cui celebrare il mio primo incontro tra bloggers con Miss Claire,  Miss Mess e Una casa in campagna avvenuto al ristorante Antico Panada qui a Trieste.

Il tempo che era stato terso e primaverile fino al giorno prima è disperatamente peggiorato e quello che era partito come l’incontro nella location tra le più suggestive ed emblematiche di Trieste: il canale Rossini con ad un lato la Chiesa di San Antonio e dall’altro il mare, ci ha viste ripiegare all’interno del ristorante moderatamente affollato per la pausa pranzo.

 

FullSizeRender-1

(questa foto di noi quattro è di Andrea Zangrando)

 

L’Antico Panada è molto frequentato e apprezzato dalle persone che lavorano nei paraggi ed offre un’ottima proposta per il pranzo veloce, data da un piatto a scelta ed una bevanda al costo di 12 euro. Dunque noi ragazze siamo salite nel suggestivo e raccolto ballatoio al piano di sopra e dopo le presentazioni (sì, per me era quasi un blind-date) è partito il chiacchiericcio e lo scatto selvaggio di foto ai piatti con relativo commento.

Eccomi dunque a riproporre la mia versione di uno dei piatti assaggiati con le amiche bloggers al ristorante Antico Panada: vellutata di ortica e patate con bocconcini di salmone. 

 

IMG_9978-1024x768

 

Io, sempre approfittando dei prodotti di stagione e degli alimenti permessi dalla mia dieta, ribatto con una vellutata di piselli  e cipolline fresche, patate novelle e gamberi a vapore, spolverizzati da gomasio e riso venere.

 

IMG_1987

 

Ecco come ho fatto:

( per 2 persone)

600 gr. piselli freschi da sgranare

2 cipollotti freschi ( piuttosto piccoli)

2 piccole patate novelle

180 gr di gamberetti gia sgusciati

sale, olio evo, gomasio

Sgranate i piselli e metteteli in un colino con i cipollotti privati della cima della parte verde e le patatine, risciacquate bene soprattutto le patate che utilizzerete con la buccia.

Versare tutto in un pentolino dopo aver tagliato le patate e i cipollotti in più parti, e coprire con 1 bicchiere e mezzo di acqua o brodo vegetale. Lasciar cuocere per circa 30′.

Appena tutto è cotto, frullate con un frullatore ad immersione e sistemate la vellutata in una ciotola, adagiate nel centro i gamberi a vapore e circa 30 gr di riso venere, poi spolverizzate con il gomasio, un condimento di origine asiatica a base di sesamo tostato, sale marino e alghe che aiutano accellerando il metabolismo.

Ovviamente questa è la mia versione super light, cucinata senza olio né sale e pensata per riproporre le consistenze del piatto assaggiato all’Antico Panada, voi aggiungete pure dei dadini di speck o prosciutto tostato sui gamberertti oppure dei crostini di pane al posto del riso.

Io ho appena finito di mangiarla, densa e fumante al punto giusto: ora provatela voi!

 

 

 

gluten free piatto unico ricette vegetariano

Escalivada

12 aprile 2016
IMG_1277

E sì, oggi è proprio Primavera qui a Trieste, il cielo è di un blu oltremare e la luce dalle finestre è più quella dell’estate che quella degli ultimi giorni di nebbiolina.

             E io andrò dal dietologo

Ho esagerato col cibo negli ultimi tempi e sento il bisogno di recuperare le antiche leggerezze, ma sono golosa, viziata, mi piacciono i cibi buoni e belli. Sarà dura…

Leggi tutto

La cucina dei ricordi lievitati piatti unici piatto unico

Danubio, ovvero il panbrioche della signora Vanna

4 aprile 2016
IMG_1363

Per anni nella mia famiglia abbiamo goduto di questo panbrioche, ma visti i tempi di realizzazione non velocissimi era proposto da mia nonna soltanto nelle occasioni speciali. Ho il ricordo di queste palline soffici e gonfie, con l’interno a base di formaggio fuso e mortadella, oppure prosciutto cotto e scamorza, con un profumo inebriante e confortante che inondava la casa.

La fonte, come per molte ricette tipiche della cucina campana, era la sua amica la signora Vanna.

Lei era originaria di Caserta e insieme a suo marito “il generale”, condividevano dei viaggi in macchina con i miei nonni su e giù per l’Italia, e spesso portavano anche me. Leggi tutto

dolci ricette

Zeppole di San Giuseppe

18 marzo 2016
IMG_0972

Domani è San Giuseppe, e come l’epifania che tutte le feste si porta via, seguendo la tradizione del sud Italia vi propongo l’ultimo dolce -per di più fritto-, prima di un periodo di ricette leggere in vista dell’estate e della linea da recuperare. Lo prometto!

Qui due ricette sia per i bignè da fare al forno, che per quelli da friggere: poi fate voi, ma quelli fritti sono persino più semplici da preparare perchè non rischiano di afflosciarsi miseramente nel forno per via di temperature non idonee.

Leggi tutto

dolci La cucina dei ricordi

Maritozzi con la panna

7 marzo 2016
12804031_10208935896540488_1363078554_n-1

Mi domando se sia il caso di perderci in chiacchiere sull’origine e la provenienza di questa meraviglia, visto che ho appena pubblicato sulla mia pagina Facebook la foto della teglia di maritozzi appena sfornata e già pullulano le richieste e i messaggi per la ricetta.

Sarò veloce, e vi aggiungerò un link che da nostalgica mi ero salvata su dove trovare i maritozzi con la panna a Roma,  e due parole sulla provenienza della ricetta.

La ricetta è di Adriano di Profumo di lievito e Paoletta di Anice e Cannella, con i quali negli ultimi anni ho frequentato dei corsi di lievitati e panificazione. Qualcosa di loro devo dirvela, perchè sono davvero speciali sia umanamente che professionalmente. Ora non so se continueranno a tenere dei corsi itineranti per l’Italia o se si dedicheranno ad altro, ma se ne avrete la possibilità e siete minimamente appassionati: frequentateli!

Ricopio la ricetta così come è sui loro blog, non c’è nulla da cambiare, come tutto quello che potete trovare lì, è stra- testato e garantito.

Leggi tutto

La cucina dei ricordi pesce secondi

Alici con l’alloro

29 febbraio 2016
IMG_0682

Ecco un piatto veloce, saporito e poco calorico.  Tutto è molto più semplice se chiedete alla vostra pescheria di fiducia di diliscare le alici e aprirle a libro.

A Trieste solitamente si può, qui le alici però le chiamano “sardoni” e la specialità sono proprio i “sardoni impanai”, alici impanate e fritte. Meravigliose…

Torniamo però alla mia ricetta, molto rapida e sana, soprattutto se non dovrete dedicarvi alla pulitura del pesce e se disponete di un microonde con il grill.

E’ un piatto della tradizione, lo preparava mia nonna e potrebbe avere origine nel lato siculo della mia famiglia.

Leggi tutto

La cucina dei ricordi secondi

Polpettine all’uccelletto

17 febbraio 2016
IMG_0526

Un’altra ricetta di mia nonna che conquistava anche chi non era un appassionato delle polpette come mio padre.

Penso che il nome derivi dalla sorta di salmì e dal modo di cucinare la cacciagione che accompagna la seconda cottura, di sicuro la ricetta ha più di 50 anni perchè racconti di famiglia le ricordano sulla tavola già prima che io nascessi.

Il segreto è farle piccole e sono ottime servite come aperitivo su uno stuzzicadenti di bambù. Leggi tutto

dolci

Torta al cioccolato di Marco

11 febbraio 2016
IMG_0312

Questa è la ricetta di un dolce molto versatile che mi è stata data dall’amico Marco circa venti anni fa, poi ad un certo punto ero convinta di averla persa e ho cercato di sostituirla con  altre ricette ma senza grandi soddisfazioni. Un giorno ho ritrovato l’appunto, ovviamente al suo posto,  ma era unto, sbiadito e illeggibile. La mia tenacia nel ricostruirla è stata premiata e questa è la ricetta che ancora mi segue ed è tra le più richieste da chi mi conosce. Leggi tutto